Il presidente entrante dell’AVMA, il dott. Tom Meyer, si concentrerà sull’inclusione, sulla costruzione dell’unità e sulla difesa di un futuro solido per la professione veterinaria

Intervenendo alla Camera dei Delegati dell’American Veterinary Medical Association (AVMA), il presidente entrante dell’AVMA, il dott. professione e apre la strada a un futuro solido. Condividendo la sua visione e direzione per l’AVMA, Meyer si riferì all’AVMA come al perno che tiene insieme una professione diversificata e complessa. “Con quella diversità e complessità arriva la necessità di avere una struttura organizzativa e una direzione che mantengano valore e rilevanza per i nostri membri e la professione”, ha detto Meyer. “In qualità di presidente, il mio obiettivo è esplorare il futuro e perché è importante farlo con scopo e certezza in modo che l’AVMA continui a essere quel fulcro”.

Pur riconoscendo i notevoli progressi compiuti dall’associazione in settori quali il coinvolgimento dei membri, lo sviluppo della leadership e l’inclusione, Meyer ha riconosciuto che c’è ancora del lavoro da fare.

“Dobbiamo continuare a proteggere, promuovere e promuovere questa professione onorevole e fornire ai nostri membri gli strumenti di cui hanno bisogno per raggiungere meglio i loro obiettivi professionali e servire meglio gli animali che amiamo”, ha detto. “È anche importante continuare a sfruttare i nostri sforzi di sensibilizzazione e collaborazione con altre parti interessate su iniziative relative a economia, benessere, One Health, comunicazione e diversità”.

Meyer ha sottolineato l’importanza di continuare lo slancio che è stato costruito per migliorare il quadro economico generale per i giovani veterinari, in particolare quando si tratta di promuovere azioni per ridurre il debito degli studenti. Un comitato formato per mantenere lo slancio sulle iniziative emerse dal vertice Fix the Debt dello scorso aprile continua a identificare le persone a livello nazionale, statale e locale che sosterranno la causa.

“C’è un impegno per questa questione economica che diventerà più forte mentre continuiamo a lavorare insieme per alleviare ciò che siamo tutti d’accordo è diventato sabbie mobili finanziarie per i nostri studenti e giovani veterinari”, ha detto Meyer.

L’AVMA sta impegnando nuove energie e risorse per migliorare il benessere nella professione, ha osservato Meyer, aggiungendo che una tavola rotonda sul benessere lo scorso marzo ha portato una buona discussione e ha contribuito a preparare il terreno per i continui sforzi per affrontare questo argomento.

“In qualità di presidente, lavorerò per garantire che l’AVMA continui a partecipare al miglioramento del benessere e del benessere dei nostri colleghi e amici”, ha affermato. “Fa parte del nostro dovere sia come leader dell’associazione che come caregiver compassionevoli. Ed è qualcosa a cui tengo profondamente “.

Meyer ha descritto i membri di AVMA come la linfa vitale dell’organizzazione e di quanto sia importante che l’AVMA soddisfi le esigenze e le aspettative in evoluzione dei suoi membri e della professione. Una buona comunicazione è essenziale per raggiungere la produttività e mantenere solidi rapporti di lavoro a tutti i livelli, ha affermato, sottolineando che AVMA deve continuare a fornire ed esplorare canali di comunicazione efficaci ai suoi membri e al settore pubblico per condividere tutto ciò che sta facendo nelle aree di advocacy, accreditamento, economia veterinaria, servizi per i membri, fornitura di leadership per la comunità veterinaria e altro ancora.

“La mia speranza è che tutti i veterinari riconoscano il valore che apportano come membri dell’AVMA e che noi come associazione lavoriamo diligentemente per fornire ai nostri membri i servizi, i prodotti e il supporto di cui hanno bisogno”, ha affermato Meyer. “Per raggiungere i nostri obiettivi, è importante che ognuno di noi sia in prima linea e che tutti noi lavoriamo insieme come una squadra. Insieme, possiamo promuovere in modo più efficace i nostri interessi, valori e obiettivi condivisi “.

Nel concludere il suo discorso, Meyer ha espresso la speranza che, alla fine della giornata, l’AVMA continui ad attrarre i migliori e più brillanti nella professione e fornisca loro opportunità per realizzare i loro sogni e obiettivi professionalmente ed economicamente.

“È anche mia speranza che preserviamo la fiducia del pubblico e l’alto valore che ha posto nella nostra professione, e che continuiamo a educare il pubblico a tutti i livelli per comprendere e apprezzare il contributo quotidiano che la medicina veterinaria fornisce al benessere di entrambi animali e persone “, ha detto Meyer.

Meyer e sua moglie Jean sono comproprietari del Mountain View Veterinary Hospital, uno studio specializzato in animali misti a Vancouver, nello stato di Washington, fondato nel 1979 e certificato dall’American Animal Hospital Association. Oggi, lo studio impiega cinque veterinari associati.

Durante la sua carriera, Meyer ha servito medicina veterinaria organizzata in molti ruoli, comprese posizioni di leadership a livello locale, statale e nazionale. È stato membro del Consiglio di amministrazione di AVMA dal 2008 al 2014 e presidente dal 2013 al 2014. È un ex presidente del comitato consultivo della casa dell’AVMA e in precedenza rappresentava anche uno studio privato, prevalentemente equino in quel comitato. Meyer ha servito nella Camera dei Delegati dell’AVMA come delegato o delegato supplente per 20 anni ed è un ex presidente della Washington State Veterinary Medical Association, dove è stato onorato come Veterinario dell’anno nel 2004. È stato anche presidente del Washington State -Oregon-Idaho Steering Committee ed è stato il rappresentante equino nel comitato consultivo dei medici professionisti AVMA.

Meyer ha ricevuto nel 2010 il Distinguished Veterinary Alumni Award for Excellence in Practice della Washington State University (WSU) College of Veterinary Medicine. Ha conseguito la laurea in medicina veterinaria presso la WSU nel 1978.

Il presidente entrante dell’AVMA, il dott. Tom Meyer, si concentrerà sull’inclusione, sulla costruzione dell’unità e sulla difesa di un futuro solido per la professione veterinariaultima modifica: 2021-03-24T10:48:46+01:00da epepi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento